Cosa faresti per 5 euro? Te lo dice Cinkue.com

Continua il nostro angolo di Social Networking News. Question: avete 5 euro da spendere e non sapete cosa farne? Solution: Cinkue.com, "la prima community in Italia di servizi a partire da 5 euro". In pratica, una sorta di Kijiji o Bacheca, con un taglio leggermente più social, in cui gli utenti possono iscriversi gratuitamente e offrire servizi, personali e professionali. Il costo? Ovviamente, si parte dai 5 euro...
a
C'è chi vi aiuta a scrivere lettere d'amore, chi vi consegna direttamente a casa la carta igienica o vi invia le ricette preferite. Non mancano i "consulenti dell'amicizia", freelance che dispensano consigli su come creare vere e proprie reti di amici virtuali...in cambio di 5 euro. E non potevano non trovare spazio gli annunci e le offerte più singolari...o le proposte indecenti...

Ma insieme a quelli che Cinkue.com chiama "Fuori di testa", la nuova service community made in Italy ospita anche servizi più professionali, suddivisi in diverse categorie: si vai dai "più classici" dopo scuola e traduzioni, passando per servizi legali e di business, fino ad arrivare all'immancabile informatica e al Web design. 
a
La recente iniziativa sul Web italiano è stata portata avanti da due giovani imprenditoria, sulla scia del solito precursore americano (stavolta si tratta di Fiverr.com). In poco tempo la piattaforma ha un raggiunto un successo on line tanto rapido e sorprendente che è stata riconosciuta come una delle iniziative imprenditoriali più innovative (vi rimando all'Idea Awards 2010). Eh si sorprendente...anche per i due giovani ideatori di Cinkue.com...tanto che la partecipazione all'ultimo SMAU di Milano, una citazione su Rai 3 e un recente articolo su repubblica.it hanno dato un'impennata tanto forte ai contatti della piattaforma da far scoppiare i server. La nuova community italiana è attualmente off line "a causa delle centinaia di migliaia di visitatori sul sito".
a
Ma appena on line, c'è da giurarci che la piattaforma sarà ancora più popolata tra gli utenti della rete made in Italy. Intanto, possiamo seguire Cinkue.com sulla pagina fan di Facebook e sul Blog ufficiale.
a
A proposito del Blog...interessante il livello di coinvolgimento e di partecipazione degli utenti, soprattutto in fase di avvio...molto meno interattivo e più "autoreferenziale" quando più di una redazione e di un magazine on line hanno cominciato a parlare dell'iniziativa. Troppa centralità è stata data ai post dedicati a quel famoso "parlano di noi", con in evidenza le attenzioni ricevute da chi si occupa di informazione, rispetto a quanto ci si aspetterebbe da una community fatta di e da freelance. Vedremo se Cinkue.com proverà ad aggiustare il tiro on the Blog...in ogni caso, quella sulla Blogosfera è ancora un'esperienza molto giovane in quel di Cinkue...

4 commenti:

Stefano ha detto...

Sono tanto curioso di vederlo. Ma noto che il server è ancora in panne! Ci fai sapere quando viene riattivato?

Alberto ha detto...

Direi che il server è scoppiato soprattutto dopo il servizio di Rai3! Probabilmente nemmeno i suoi ideatori pensavano di raggiungere tanti contatti nel giro di pochi mesi. Sono d'accordo sul blog, anche se è nato da poco. Più che altro vorrei vedere cosa proporranno ora, visto che hanno più visibilità e ci sono tante attese intorno.

Settilio Mauro Gallinaro ha detto...

Si in effetti il blog è ancora molto giovane. C'è da dire, però, che aveva iniziato molto bene...un'iniziativa molto interessante, soprattutto dal punto di vista dell'interazione e della partecipazione degli utenti. Ad esempio, veniva richiesto ai freelance di votare gli annunci più singolari e divertenti tra quelli pubblicati su Cinkue.com.

Ma quando ha iniziato ad avere successo la redazione ha limitato l'attenzione - e questo è abbastanza evidente - ai post che segnalano chi, quando e dove hanno parlato di loro...

Devil ha detto...

il sito è tornato on line stamattina! In tempi record